Loading...

Il Territorio

/Il Territorio
Il Territorio 2017-11-29T16:21:31+00:00

LE LOCALITA’ DA VISITARE NELLA ZONA

Villa Scalabrini si trova a Crespano del Grappa, cittadina che sorge proprio sotto le pendici del Monte Grappa, a 300 metri sul livello del mare.
I primi documenti scritti risalgono al XI secolo, in pieno tempo Ezzeliniano. Crespano fu rinomata soprattutto per la produzione della lana, che consentì una forte crescita economica alla città, in seguito divenne nota come località di vacanze per la sua esposizione panoramica e la sua salubrità climatica.

Da non perdere:

  • Duomo di S. Marco, costruita da Giorgio Massari (1687-1766), con affreschi di Giovanni De Min e Jacopo Guarana;
  • Santuario della Madonna del Covolo, che rievoca le linee del Pantheon, fu progettata da Antonio Canova nel 1814;

E due delle opere più famose di Andrea Palladio:

  • Villa Barbaro a Maser (TV)
  • Villa Emo a Fanzolo di Vedelago (TV)

Inoltre, a soli 5 km da Crespano del Grappa, si trova Possagno, città natale di Antonio Canova, lì è possibile visitare la Gipsoteca dove sono custodite alcune delle prestigiose opere del grande artista, insieme al Tempio Canoviano dove egli riposa.

Il nostro territorio è anche testimone silenzioso della Prima Guerra Mondiale:

  • Monte Grappa custodisce nell’Ossario i resti di migliaia di soldati italiani e austroungarici;
  • Nervesa della Battaglia, Ossario del Montello;
  • Pederobba, Ossario Francese raccoglie i resti mortali di 1000 soldati francesi;

La zona circostante offre altri luoghi magnifici e interessanti, come:

  • Asolo, definita La Città dei Cento Orizzonti da Giosuè Carducci, ospita il Castello della Regina Cornaro e la suggestiva fortezza chiamata “La Rocca”;
  • Bassano del Grappa, con il suo famoso ponte in legno, “Ponte Vecchio”;
  • Marostica, con il suo Castello Superiore e Castello Minore, impreziosita dalla Piazza degli Scacchi;
  • Cittadella e la sua antica Cinta Muraria;
  • Treviso, definita una piccola Venezia, grazie ai suoi sentieri d’acqua;

Il mondo è un libro e chi non viaggia ne legge solo una pagina [Sant’Agostino]

colli asolani

Crespano del Grappa

Situato al centro di queste bellissime terre si trova Crespano del Grappa, un posto ricco di natura, di cultura e di sport per il vostro tempo libero.
Crespano del Grappa fu un centro rinomato nel ‘700 per l’arte della lana, diventato poi famoso come località di vacanze per la sua bellissima esposizione panoramica e la salubrità climatica.

Da non perdere:

  • Il Duomo di S. Marco

eretto da Giorgio Massari (1735-66), con affreschi di Giovanni De Min e Jacopo Guarana

  • La passeggiata che porta al santuario della Madonna del Covolo (m. 600 slm)

costruito su progetto del Canova

Bassano del Grappa

Ai piedi del Grappa e dell’altopiano di Asiago sorge Bassano; il posto deve il suo fascino all’aver saputo armonizzare il presente col passato, attraverso l’attenzione alla propria cultura (le collezioni civiche dell’ottocento, la produzione pittorica dei Da Ponte e la tipografica dei Remondini, l’architettura dei manufatti) e arte.

Bassano del Grappa è una città che ha saputo unire sapientemente rispetto della cultura e tradizioni e moderna imprenditorialità.

Simbolo per eccellezza di Bassano è il Ponte degli Alpini; Bassano unisce una fantastica architettura veneziana a ricche testimonianze medievali, il tutto circondato da stupende mura, che segnano lo sviluppo urbano della città di origini romane. Oltre al Ponte (opera del grande architetto Andrea Palladio), anche la tradizione dei selezionatissimi prodotti Doc del posto e delle pregiate ceramiche, hanno fatto puntare Bassano ai vertici dell’interesse internazionale.

E a Bassano la vita culturale è ricca di eventi e spettacoli in ogni periodo dell’anno; citiamo alcune delle manifestazioni più importanti del paese:

  • Mestieri in piazza

mostra mercato (Settembre)

  • Capra e cavoli

espositori di prodotti biologici e naturali (Settembre)

  • Fiera franca d’autunno

con stand delle città gemellate (Ottobre)

  • DolceVi

appuntamento dei migliori vini dolci d’Italia (Novembre)

  • Mercatino di Natale

conta circa 25 stand di articoli natalizi e artigianali (Novembre e Dicembre)

Asolo

E’ una deliziosa cittadella medievale rimasta ancora intatta.
Al riparo dei suoi colli, ha un microclima di tipo mediterraneo che, unito all’impronta romantica del paesaggio, ha da sempre attratto ospiti di rango fra artisti, nobili e intellettuali.

Opere di grande valore storico – artistico e culturale sono palazzi, portici e vicoli.
Dominata dalla possente mole della Rocca, Asolo conserva antiche chiese e ricchi palazzi in un sali scendi di stradine arrampicate dalle quali appaiono improvvisamente dolci declivi, punteggiati da dimore antiche incastonate nel verde degli ulivi e dei cipressi.
Nel cuore della città si trova Piazza Garibaldi, con la fontana cinquecentesca sovrastata dal leone alato di S. Marco.

Da qui si possono facilmente raggiungere alcuni dei più belli monumenti di Asolo:

  • Il Castello

fortezza inferiore nel Medioevo

  • Il teatro

dedicato ad Eleonora Duse

  • Il Palazzo della Ragione

costruzione del ‘400 con facciata affrescata dal Contarini (attualmente sede del Museo Civico)

  • La Cattedrale Medievale

storica sede vescovile rimaneggiata nel ‘700 su progetto di Giorgio Massari

  • Piazza Brugnoli

dove nell’antichità si trovavano le terme romane

  • La Settecentesca Villa Scotti – Pasini

Maser

Benvenuti a Maser, tipico e accogliente borgo della marca Trevigiana, ricco di natura, chiese e ville patrizie.

Passeggiando fra le colline vi sarà facile incontrarle immerse in paesaggi verdeggianti e floreali, prima fra tutte Villa Barbaro e il suo “tempietto”, capolavori di Andrea Palladio per Daniele Barbaro, patriarca di Aquileia. Adagiata nel declivio di un colle, la villa discende in un giardino che ne moltiplica il respiro e la fonde con una natura che sembra fermatasi nel tempo come una poesia immortale.

Possagno

Molto attivo nella produzione di laterizi, Possagno è un borgo reso assai famoso dalla memoria di Antonio Canova, di cui custodisce la casa natale intatta così com’era stata negli ultimi anni della vita dell’artista, con le sue pitture, le incisioni, le tempere e i documenti a formare un inestimabile museo (www.museocanova.it). Di fronte alla sua casa, al colmo di un erto viale, si erge l’imponenza del Tempio Canoviano (1819-1830), progettato e finanziato da egli stesso.

Dalla casa del Canova si passa alla Gipsoteca, che conserva i bozzetti e i calchi lasciati dall’artista nel suo studio.

Ampliata nel 1992 con un’ala progettata da Carlo Scarpa, è ora articolata su tre piani. Da lì si accede a un vasto parco con lunghi percorsi espositivi insinuati in una rigogliosa vegetazione.

Oltre a Crespano del Grappa troviamo tante altre piccole grandi perle:

TREVISO  a 30 km

VICENZA  a 47 km

VENEZIA  a 55 km

VERONA  a 105 km

CASTELFRANCO  a 20 km

CITTADELLA  a 27 km

MAROSTICA  a 18 km

VALDOBIADDENE  a 21 km

CONEGLIANO  a 38 km

STRA  a 55 km

ESTE  a 90 km

MONTAGNANA  a 95 km

E poi…

  • L’area Opitergino Mottense a 70 km circa
  • L’area Vittoriese e il Cansiglio a 50 km circa
  • L’area Bellunese e Feltrina a 40 km circa

Verifica la disponibilità delle camere